Destiny 2 è senza dubbio uno dei giochi più attesi per la nuova console Xbox One X, presentata qualche giorno fa all’E3 2017 e in uscita il 7 Novembre prossimo a 499 euro. Rispetto al primo capitolo ci saranno grandi innovazioni anche se, dal punto di vista tecnico, in molti sono rimasti delusi del frame rate bloccato a 30 FPS proprio su Xbox One X.

A cercare di placare gli animi degli appassionati ci ha pensato Mark Noseworthy‏, il capo progetto in Bungie (la software house che si occupa dello sviluppo del gioco), attraverso il proprio account Twitter.

Innanzi tutto ha dichiarato che non hanno mai fatto e mai faranno favoritismi per bilanciare le prestazioni dei propri giochi su tutte le piattaforme hardware cocnorrenti:

Lo stesso discorso però non può essere applicato alla concorrenza interna, ovvero quella fra Xbox One e Xbox One X. Al fine di non avere una disparità troppo grande fra le due console, è stato scelto di bloccare il frame rate a 30 FPS anche sulla nuova console:

C’è da dire che neanche la risoluzione 4K è sicura, dal momento che la stanno ancora valutando:

Insomma, Destiny 2 non è ancora uscito sul mercato ma sta già facendo discutere molto e non in senso positivo.