A seguito delle grandissime critiche ricevute da EA per aver sviluppato il gioco Star Wars: Battlefront II in maniera tale che vincesse chi facesse più micro transazioni, il colosso del gaming è stato costretto a sospendere, anche se temporaneamente, le micro transazioni.

Come apprendiamo da un comunicato stampa, gli sviluppatori di EA sono già al lavoro per ristrutturare il sistema di avanzamento nei livelli e nelle classifiche.

Vi abbiamo ascoltati forte e chiaro, quindi abbiamo deciso di interrompere tutti gli acquisti in-game. Ora passeremo più tempo ad ascoltare, adattare, bilanciare e accordare. Ciò significa che l’opzione per acquistare cristalli nel gioco ora è offline e tutta la progressione sarà guadagnata solo con il gameplay. La possibilità di acquistare cristalli in-game sarà disponibile in un secondo momento, solo dopo che avremo apportato modifiche al gioco. Condivideremo maggiori dettagli mentre lavoriamo a questo.

Per cadere in piedi nei confronti degli utenti, il Design Director di Battlefront II ha dichiarato che le micro transazioni sono state inserite per “scelta del giocatore” e che la società metterà a punto la meccanica per placare i suoi fan.

Insomma, un errore fatta dal principio a cui si sta cercando di porre rimedio adesso. Staremo a vedere quando EA ripristinerà le micro transazioni interne a Star Wars: Battlefront II.

Via  Fonte